Artrosi – segni di logoramento

I dolori muscolari e articolari sono disturbi comuni nella vita quotidiana. Quasi la metà delle persone oltre i 45 anni soffre di dolori articolari.

Una causa comune di dolore articolare è l’artrosi: i segni di logoramento delle articolazioni diventano evidenti. Questa condizione interessa prevalentemente le ginocchia, e le caviglie. Possono essere colpite dall’artrosi anche le articolazioni delle dita di mani e piedi.

Il dolore articolare può esercitare un impatto considerevole sulla vita quotidiana di chi ne è colpito: il dolore all’inizio di un movimento è molto diffuso. Anche le sollecitazioni quotidiane delle articolazioni innescano uno stimolo doloroso che può manifestarsi.

Questi disturbi limitano la mobilità e tolgono il desiderio di vivere una vita in movimento.

Che cos’è l’artrosi?

Per artrosi si intende l’usura delle articolazioni dovuta all’età. È una delle malattie più frequenti del sistema motorio. L’artrosi compare in conseguenza al deterioramento della cartilagine. Questo processo è accelerato da lesioni all’articolazione. Le parti del corpo più colpite sono ginocchia, anche e articolazioni delle dita. L’artrosi non è curabile, ma con uno stile di vita sano e una terapia definita individualmente è possibile alleviare i sintomi e rallentare il decorso della malattia.

Le cause in sintesi

Sono molti i fattori che possono dare luogo ad artrosi. L’usura delle articolazioni è favorita da una scorretta postura e dal sovraffaticamento, ad esempio a seguito di sport praticato con intensità o sovrappeso. Anche una patologia infiammatoria preesistente dell’articolazione può dare luogo ad artrosi. Allo stesso modo, una predisposizione ereditaria sembra aumentare il rischio di artrosi. Si sospetta che anche la mancanza di esercizio fisico favorisca l’insorgere dell’artrosi, poiché nell’articolazione non sufficientemente sollecitata viene a mancare il liquido sinoviale, rendendo più probabile il fenomeno di usura.

Sintomi tipici

L’artrosi si manifesta sotto forma di dolore all’articolazione. Il dolore compare quando lo strato di cartilagine protettiva delle ossa si è assottigliato e le ossa sfregano direttamente l’una contro l’altra. Nel primo stadio della malattia il dolore si manifesta soprattutto al mattino. Anche il dolore da affaticamento dopo una prolungata permanenza in piedi o uno sforzo fisico è un sintomo tipico. In uno stadio più avanzato, le articolazioni fanno male anche a riposo e la mobilità diventa sempre più limitata.

Trattamento dell’artrosi

In caso di artrosi, l’articolazione andrebbe tenuta in movimento, al fine di preservarne la mobilità. La fisioterapia aiuta a caricare correttamente l’articolazione e a rafforzare muscoli e tendini circostanti. Inoltre, l’assunzione di antidolorifici, farmaci antireumatici e – in caso di dolore grave – cortisonici allevia i sintomi. Ma anche il calore, i massaggi e trattamenti medici complementari arrecano beneficio agli affetti da artrosi. In caso di artrosi avanzata, si può ricorrere a interventi chirurgici di tipo conservativo o sostitutivo.

Prevenzione intelligente

Il rimedio più importante nella prevenzione dell’artrosi è l’esercizio fisico. Questo promuove la produzione di liquido sinoviale e previene l’abrasione della cartilagine. Gli sport senza bruschi cambiamenti di movimento, come il nuoto, l’escursionismo e il ciclismo, favoriscono la salute delle articolazioni. Per alleggerire le articolazioni si dovrebbe correggere l’eventuale postura errata e ridurre il sovrappeso. Una dieta equilibrata fornisce alle articolazioni i nutrienti ottimali. Inoltre è consigliabile evitare la carne rossa, poiché contiene acidi capaci di favorire l’infiammazione.